Alla Cascina Bricchetto Langhe coltiviamo vigneti di uva Moscato che si trasformerà in “Vino Moscato DOCG (Origine Controllata e Garantita)” caratterizzato da profumo e sapore soave con bollicine naturali, o “Spumante Moscato d’Asti DOCG (Origine Controllata e Garantita)” prodotto in versione dolce o demi- sec, secco, rosè ….
Le nostre vigne circondano la cascina che è all’apice della collina, sono la mia passione e posso dire che negli anni ho imparato a conoscere la loro fisiologia e ciascuna singola pianta. 
Il maestro è stato ed è il professor Edoardo Monticelli, direttore dell’Osservatorio Martini & Rossi e della rivista “In vigna – L’eco delle colline dei vigneti Martini”, agronomo riconosciuto come uno dei massimi esperti di viticoltura. A lui ho chiesto la sintesi scritta e fotografica della Fisiologia della vite che leggete di seguito, nella speranza che i molti viaggiatori che arrivano nella nostra area (attratti dalle cose buone e dalla bellezza del territorio) passeggino nelle nostre vigne osservando l’aspetto che hanno in quel periodo dell’anno conoscendo la fisiologia precedente e successiva.

Io sono stata affascinata da questa pianta dalla vita complessa e dai frutti dolci, amo il vino che ne deriva nelle diverse varianti che bevuto in piccola quantità rallegra la vita.
Buona scoperta del mondo delle vigne!

Giovanna
Lo sapevi? A volte le vigne acquisiscono un nome proprio in base alla località (crû Cannubi per il Barolo, Basarin per il Barbaresco) e alla posizione (Sûrì quando hanno la massima esposizione al sole e Aivè con un’esposizione minore)

Gennaio

Grapes January

I tralci sono parzialmente disidratati
Le funzioni fisiologiche della pianta sono molto ridotte
Le radici sono ricche di riserve

Febbraio

Grapes January

I tralci sono parzialmente disidratati
Le funzioni fisiologiche della pianta sono molto ridotte
Le radici sono ricche di riserve
Verso la fine del mese la vite può già rilevare l’aumento di temperatura a livello delle radici

Marzo

Grapes

Con il riscaldamento del terreno, le radici riprendono la piena attività
Si liberano i vasi conduttori la linfa grezza
Inizia il pianto della vite
Alle gemme sono inviati acqua, ormoni, sali minerali e zuccheri

Aprile

Grapes

Verso la metà del mese inizia il germogliamento
Si sviluppano i germogli che erano già abbozzati all’interno delle gemme ibernanti (prima fase del germogliamento)
L’evoluzione è lenta a seguito delle temperature ancora basse e della limitata attività fotosintetica
L’allungamento dei meritalli è ridotto

Maggio

Grapes

I germogli si allungano sempre più velocemente grazie alla maggiore capacità fotosintetica, alla maggiore luce disponibile e alle temperature più elevate (seconda fase del germogliamento)
Si incrementa la crescita dell’apparato radicale
Si sviluppano le femminelle, il cui vigore è maggiore al di sopra della fascia dei grappoli
La lunghezza delle femminelle decresce procedendo verso l’apice
Le femminelle si orientano verso l’alto
I grappoli di boccioli fiorali si sviluppano fino al completamento della loro lunghezza
In ogni bocciolo si ha il completamento delle strutture riproduttive

Giugno

Grapes

Inizia la fioritura nella prima settimana del mese
L’evoluzione della fioritura è scalare nell’ambito di ogni grappolo
La durata di questa fase è variabile in relazione al clima
La sua rapida evoluzione è normalmente indice di buona fecondazione
Si formano gli acini (fase di allegagione)
L’attività radicale è piena

Luglio

Il grappolo si accresce velocemente nella sua fase erbacea, passando dalla pre-chiusura alla chiusura-verde
La vegetazione rallenta progressivamente la crescita
L’apparato radicale riduce lo sviluppo e si esauriscono le sue riserve
Avviene l’indurimento dei semi
Inizia la traslocazione delle riserve
Inizia e si evolve l’invaiatura

Agosto

Grapes

Si completa l’arresto vegetativo
È il momento di massima resa dell’attività fotosintetica
Si evolve il processo di maturazione dei grappoli
Si giunge alla chiusura di maturazione dei grappoli
I germogli si trasformano in tralci
L’attività radicale è ridotta

Settembre

Grapes

Avviene il completamento della maturazione
In condizioni stagionali ordinarie si completa la lignificazione
La pianta è esposta a forme di stress fino al conseguimento della maturazione fisiologica dei grappoli

Ottobre

Le riserve sono accumulate negli apparati radicali
A seguito del variare delle temperature e della lunghezza delle giornate la pianta inizia la preparazione al periodo di riposo
Le gemme ibernanti entrano nella fase di dormienza irreversibile fino alla primavera
Verso la fine del mese, riprende la crescita dell’apparato radicale

Novembre

Grapes

Lo sviluppo dell’apparato radicale si conclude con vantaggio rispetto alla chioma
La pianta avrà così risorse adeguate per il futuro nuovo germogliamento
Avviene la caduta delle foglie
La pianta completa la sua preparazione all’inverno in condizioni stagionali ordinarie

Dicembre

La pianta completa eventualmente la sua preparazione all’inverno
I vasi conduttori la linfa primaria si occludono parzialmente
I tralci sono parzialmente disidratati
Le funzioni fisiologiche della pianta sono molto ridotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *